Giorno 330: Berliner Schnee
Giorno 330: Berliner Schnee

Giorno 330: Berliner Schnee

Finalmente è arrivata.

Erano giorni che la si aspettava, se ne parlava, se ne sentiva l’odore nell’aria, timidamente si era fatta vedere qualche giorno fa ma, oggi, è arrivata. Maestosa, silenziosa e candida come solo lei sa essere.

Si, stiamo parlando della neve. Quella che in Italia viene vista come una nemica, come un problema, come quella cosa brutta che crea disagi al traffico e ai pedoni. In Germania, al contrario, viene vista per quella che è: un momento magico e giocoso, da vivere con la famiglia o gli amici.

E allora, ecco spuntare tute da neve, scarponi e slitte. Abbandonate le auto nei parcheggi e nei garage, tutti per strada a giocare, divertirsi e stare insieme. Ma la cosa che più mi ha colpito è stato proprio vedere decine di bambini trascinati per le strade e i parchi a bordo di slittini. Non i bob orribili – solitamente di colore rosso – a cui siamo abituati noi nelle nostre città di montagna, ma gli originali slittini di legno, tipici del nostro personalissimo immaginario dei popoli nordici, quelli che siamo abituati a vedere nelle immagini che ci arrivano dalla lontana Scandinavia.

Ho saputo addirittura di una mega battaglia di neve organizzata in un parco di Berlino, come si può vedere nella foto sotto, che ho visto sulla pagina FB di Berlino Cacio e Pepe.

©Andreas Chudwski (http://www.chudowski.de/)
Snow fight in Berlin ©Andreas Chudwski (http://www.chudowski.de/)

Questa è una cosa che mi affascina dei tedeschi, il loro vedere il bello in ogni cosa che accade. Certo, anche qui ci sono i disagi e i ritardi della S-Bahn lo dimostrano, fatto sta che, nonostante stesse nevicando, sono comunque salito in sella alla mia bici e sono uscito di casa, impensabile in Italia – per me – fare una cosa del genere. Ne sarei stato terrorizzato. Lungo tutto il mio tragitto, solo poche decine di metri erano impraticabili, il resto era già abbastanza agibile.

Questa la bufera, ripresa oggi, verso l’ora di pranzo, dal mio balcone nel quartiere di Lichtenberg. Chiedo scusa per la bassa qualità del video, registrato con  un cellulare

Nonostante il freddo (semplicemente dovuto al fatto che non ho l’abbigliamento adatto a questo tipo di giornata e non per le temperature in sé), sono andato al Weihnachtsmarkt (Mercatino di Natale) di Richardplatz (uno dei più belli della città e della durata di solo 3 giorni) e ho fatto qualche foto: orribili.

Tra qualche settimana torno in Italia per le feste di Natale… a presto!

0 commenti

Rispondi a Katherine Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares